Bici Crono o Bici Areo? Sfida di velocità!

Durante i mesi di Maggio e Giugno il Monza Eni Circuit apre i suoi cancelli ai ciclisti. E’ ormai un appuntamento fisso ogni anno per tutti gli appassionati che vogliono spingere watt ed allenarsi sulla potenza e la velocità e per un sacco di visitatori che vogliono fare un giro di pista in un luogo magico. In effetti girare in circuito è divertente ed è un buon allenamento, si impara anche a stare in gruppo e a menare come matti. Il circuito è il luogo ideale per molti atleti che devono allenare il ciclismo come seconda o terza disciplina. Ci è capitato spesso di vedere persone con la bicicletta da cronometro o da triatlhon e allora ci siamo incuriositi. Ovviamente la cosa che ci ha incuriosito di più da veri nerd dell’attrezzatura quali siamo sono state le biciclette. Che differenza c’è tra una bici normale ed una da crono? Quanto si guadagna in termini di tempo?

Per trovare una risposta, Kuota Italia, ci ha fornito due tra i suoi migliori mezzi per creare una sfida fantastica; e non nascondiamo anche parecchio intensa e faticosa! Trovate tutto nel video:

 

La prova è stata effettuata in due segmenti diversi. Un giro con partenza da fermo e uno con partenza lanciato per ogni bici. In questo modo abbiamo ottenuto due confronti tra queste due bici, con i seguenti risultati:

Partenza da fermo:

  • Kryon : 9.25′ 
  • KT03 :   9.01′

Partenza lanciata:

  • Kryon : 9.01′
  • KT03 :   8.54′

Ci teniamo a precisare che i giri sono tutti stati effettuati cercando di spingere al massimo, lavorando sempre vicino alla soglia (tra i 175bpm e 185bpm) e senza alcuna scia per rendere il confronto il più oggettivo possibile. Quello che vediamo dai risultati è un buono scarto a favore della KT03, non enorme, ma uno scarto di circa 10-15″ sui 5,7km di circuito c’è stato in entrambi i test. Quello che possiamo dire provando a proiettare i risultati è che sicuramente una bici Crono/Triathlon può rappresentare un vantaggio sopratutto in gare specifiche in cui è richiesto di andare molto veloce su distanza lunghe e con poco dislivello senza percentuali eccessive. Dall’altra parte una buona Aero Bike è costruita e pensata per avere prestazioni di stabilità e velocità molto alte, riuscendo a mantenere anche una miglior manovrabilità per un utilizzo a 360°. Esistono inoltre alcune piccole modifiche che possono rendere le bici Aero più prestanti come appendici per il manubrio o cerchi ad alto profilo.

A livello di prezzi le due bici si equivalgono perchè entrambe si aggirano tra i 3500/4000€ a seconda della componentistica. Se avete la possibilità di acquistare una bici specifica per triathlon o gare a cronometro la KT03 risulta essere un’ottimo mezzo per il rapporto qualità prezzo ma se dovete scegliere una sola bici forse un mezzo come la KRYON è la scelta giusta che sicuramente non vi farà rimpiangere nulla ma anzi vi farà divertire in tutte le vostre uscite!

Noi nonostante tutto ci siamo divertiti parecchio, è stato veramente emozionante poter provare queste bici e metterle a confronto in un luogo come il circuito di Monza. Ringraziamo sempre Kuota Italia per il supporto e vi consigliamo di pedalare quanto potete sempre e comunque!

Gio ha tirato fuori la vecchia reflex. Eccovi una gallery della giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *