Sweetprotection Switcher MIPS Helmet

Parlando di Caschi da sci possiamo dire che ci sia l’imbarazzo della scelta. Ormai ci sono moltissimi brand che propongono modelli per ogni disciplina spesso anche abbinati a maschere per favorire il fit dell’accoppiata. Recentemente abbiamo avuto la fortuna di provare un prodotto di uno dei leader di questo settore ovvero Sweetprotetion. Nati nel mondo dello skateboarding e passando per il kyaking sono approdati nel segmento snow posizionandosi come riferimento nel segmento caschi e protezioni.

Il modello che abbiamo potuto testare è lo Switcher MIPS Helmet. Il casco in questione è un all mountain con tecnologia MIPS (ormai diffusissima su moltissimi caschi per diverse discipline) per l’assorbimento degli urti. Le 22 prese d’aria sono ben distribuite su tutta la superficie, con possibilità di apertura e chiusura con un semplicissimo meccanismo a rotella sul quale si blocca l’elastico della maschera. Questa delle prese d’aria ci sembra una delle prime caratteristiche interessanti di questo casco. Chi scia sa bene che da novembre fino a maggio con le ultime sci alpinistiche è possibile trovare condizioni di ogni genere; sapere di poter contare su una ventilazione adeguata in caso di caldo o chiusura totale in caso di bufera è sicuramente un vantaggio. Tornando alla struttura del casco l’interno è composto da un’imbottitura molto calda e morbida, compresa di copri orecchie rimovibili nei quali è possibile inserire le auricolari per la musica. Per quanto riguarda il fit sono da sottolineare due cose in particolare: la prima è una rotella posta sul retro che permette di regolare alla perfezione il casco alla propria testa garantendo un’adesione perfetta, la seconda invece è legata al sistema di chiusura. Vorremmo spendere due parole su questo perchè la scelta di sweetprotection di utilizzare un sistema magnetico potrebbe sembrare azzardata.

Eravamo un po’ scettici sulla tenuta ma dove averlo utilizzato in varie occasioni dobbiamo dire che il sistema magnetico è perfetto, utilizzabile con e senza guanti per l’allacciatura e sganciabile unicamente utilizzando la linguetta posta sulla clip. Possiamo assicurarvi che abbiamo provato a maltrattarlo per valutare la tenuta ma siamo assolutamente certi che il casco una volta chiuso non si muoverà nel momento del bisogno.

Lo Switcher è venduto in tg SM ML LXL, il prezzo è di 249,49€ al pubblico. Probabilmente è uno dei brand più cari sul mercato, ci rendiamo conto che questo prezzo risulta poco competitivo rispetto ad altri caschi. Ciò che ci sentiamo di dire che la garanzia di questo casco, la qualità dei materiali fanno del prodotto qualcosa di veramente durevole nel tempo, forse per questo è la scelta di molti pro, atleti e guide alpine. Il vero punto di forza secondo noi, oltre ai sistemi di chiusura, è certamente il comfort e il peso. Questo casco una volta indossato ci si dimentica di averlo; risulta perfetto nella compatibilità con maschere diverse e può passare dalle carvate in pista ai salti del park fino allo di sci alpinismo senza dare il minimo fastidio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *